facebook
twitter
logotype


ALMOST DEAD

Regia: Giorgio Bruno
Soggetto: Giorgio Bruno & Daniele Pace
Sceneggiatura: Davide Chiara & Daniele Pace 
Con: Aylin Prandi, Sean James Sutton, Geo Johnson 
Aiuto regia: Mario Corrado
Montaggio: Angelo D'Agata 
Direttore della fotografia: Angelo Stramaglia
Prodotto Olivia film, Explorer Entertainment. (Italia, 90 min.)


La corsa contro il tempo di una donna, Hope, risvegliatasi priva di memoria all'interno della propria auto in mezzo a un bosco. La macchina, in apparenza un luogo dal quale fuggire poiché inservibile a causa di un incidente stradale, diventa ben presto l'unico suo rifugio. Hope scopre di essere circondata da una violenta orda di esseri umani infettati da un virus sconosciuto.
Il vero nemico che si trova ad affrontare, però, è il dramma che vive interiormente. Il suo senso di colpa, la ricerca di una redenzione, ma soprattutto di qualcosa che - in un mondo ormai distrutto da un'epidemia inarrestabile - sembra quasi essere svanito: la speranza.

 

 

 

 

 


 

 
LILITH'S HELL

 

Regia: Vincenzo Petrarolo

Soggetto & Sceneggiatura: Davide Chiara
Con: Ruggero Deodato, Marcus J. Cotterell, Vincenzo Petrarolo, Joelle Rigollet, Manuela Stanciu, Dani Samvis, Federico Palmieri

Produttore esecutivo e Organizzatore di produzione: Valentina Vinci Orlando.
Montaggio: Marcello Saurino 
Direttore della fotografia: Riccardo Tonni
Aiuto regia: Davide Chiara
Prodotto da Giovanni Cottone per Bea Production Company (Italia, '83 min)

 

 

Alcuni ragazzi appassionati di cinema horror vogliono girare un mockumentary in onore di Ruggero Deodato e del suo capolavoro "Cannibal Holocaust". Si chiudono in una villa desolata e mettono su il Set. Tutto doveva sembrare reale. Quello che nessuno di loro poteva immaginare è che alla fine lo sarebbe stato davvero.

 

PREMI: Vincitore del TORINO COMICS HORROR FEST 2015

 

 

 

 


 


 

 
PHANTASMAGORIA

 

Regia: Mickael Abbate, Domiziano Cristopharo, Tiziano Martella

Soggetto & Sceneggiatura: Davide Chiara  (episodio "Un Serpente dalla Lingua d'Acciaio" di Domiziano Cristopharo)
Con: Alberto Cattaneo, Maya Dolan, Sophie Pâris, Cristina Puccinelli and Venantino Venantini.
Montaggio: Andrea Cilento, Domiziano Cristopharo, Stefan Hofmann, Akseli Plane 
Direttore della fotografia: Francesca Catalano, Domiziano Cristopharo, Stefan Hofmann
Prodotto da M International Films (Italia, Francia, '80 min)

 

Tre storie diverse sugli spiriti e i fenomeni paranormali, capaci di sorprendere il pubblico con per la loro originalità e che partono dai generi e sottogeneri del Thriller, del Supernatural, dell'Horror-Comedy, dello Zombie Action e dello Slasher, qui filtrati attraverso il personale immaginario visivo e la sensibilità di ciascuno dei tre filmmaker.

Tre registi, Mickael Abbate, Domiziano Cristopharo & Tiziano Martella, ci offrono il loro sguardo sulla paura attraverso tre avvincenti storie che vanno al di là della classica visione sul cinema di genere: "Diabolique", "Il Serpente dalla Lingua Acciaio" e "My Gift to You".

 

 

 




 
NERO INFINITO

Regia: Giorgio Bruno
Soggetto: Giorgio Bruno & Davide Chiara
Sceneggiatura: Davide Chiara & Riccardo Trovato 
Con: Rosario Petix, Francesca Rettondini, Riccardo Maria Tarci, Giuseppe Calaciura, Giovanna Criscuolo, Egle Doria, Enzo G. Castellari, Ruggero Deodato, Claudio Fragasso, Alizè Latini 
Direttore di produzione: Valentina Vinci Orlando.
Montaggio: Angelo D'Agata 
Direttore della fotografia: Ottavio Nasca & Giancarlo Ferrando
Musiche composte e dirette da Marco Werba e Angelo D'Agata
Prodotto da Andrea Iervolino per Redcarpet e AI (Italia, '82 min)

 

Dora Pelser è una scrittrice di successo e i suoi libri sono tra i maggiori best seller thriller più amati dai lettori, ma nella piccola città meridionale della scrittrice un misterioso e quanto mai sadico serial killer li prende a ispirazione per uccidere, seguendo alla lettera le raccapriccianti descrizioni degli omicidi. Sulla sua identità indagano due poliziotti, l'ispettore capo Elena D'Aquino e l'ispettore Valerio Costa che, dopo aver sospettato anche di Dora e del suo editore Piero Mazzoni, concentrano la loro attenzione su Leo, un giovane e tranquillo barista con la passione per le riprese amatoriali. I due poliziotti iniziano a pedinarlo scoprendo che è solito recarsi in una vecchia e fatiscente casa fuori città...